Proviamo a risolvere i tuoi dubbi  

Utilizza questo modulo per richiedere tutte le consulenze che ritieni necessarie sulle tematiche podologiche, biomeccaniche, nonché per eventuali dubbi sull’uso dei plantari funzionali o sui nostri servizi.  

Che tu sia un podologo professionista o un paziente affetto da un disturbo ai piedi, cercheremo di chiarire i tuoi dubbi.  

Le domande e le risposte inviate tramite questo modulo verranno pubblicate a condizione che siano di interesse generale per la comunità podologica o per gli utenti.  

Per altre consulenze, ti invitiamo a visitare la pagina di  CONTATTO

Grazie!

You can send us a question through this form.If you want to see different answers click here
TUTTI I TEMI

Buongiorno, volevo informazioni sui prezzi dei plantari e sulla procedura da seguire per inviarvi un trattamento… Servono solo la schiuma fenolica e i dati del paziente con la descrizione della patologia? Sarei interessata a offrire questo servizio ai miei pazienti poiché al momento non dispongo del laboratorio dove realizzare questi trattamenti. Grazie. 

Buongiorno Sonia, grazie per averci contattati. Il nostro flusso di lavoro si basa su un sistema online dove è presente un modulo di prescrizione che ti guida passo dopo passo e che riceviamo automaticamente. Lavoriamo sia con le schiume fenoliche che con gli scanner 3D della pianta del piede.   A breve uno dei nostri consulenti […]

Leggi di più

Buongiorno Sonia,
grazie per averci contattati.
Il nostro flusso di lavoro si basa su un sistema online dove è presente un modulo di prescrizione che ti guida passo dopo passo e che riceviamo automaticamente.
Lavoriamo sia con le schiume fenoliche che con gli scanner 3D della pianta del piede.  

A breve uno dei nostri consulenti commerciali ti contatterà per fornirti informazioni più precise.  

Un saluto 

Buongiorno. Come faccio a sapere quale tipo di materiale usate per la produzione della ortesi, della foderatura e quali sono i prezzi? Grazie. 

Gentile Luis, siamo lieti di fornirti queste informazioni che ci richiedi sia sui materiali che sui prezzi. Ti anticipiamo che per la realizzazione dei nostri plantari disponiamo di tutti i materiali meccanizzabili presenti sul mercato, quali propileni, Eva, poliuretani, ecc. E per quanto riguarda i materiali di foderatura o delle parti tecniche, disponiamo di un’ampia gamma […]

Leggi di più

Gentile Luis, siamo lieti di fornirti queste informazioni che ci richiedi sia sui materiali che sui prezzi. 
Ti anticipiamo che per la realizzazione dei nostri plantari disponiamo di tutti i materiali meccanizzabili presenti sul mercato, quali propileni, Eva, poliuretani, ecc. E per quanto riguarda i materiali di foderatura o delle parti tecniche, disponiamo di un’ampia gamma di famiglie di materiali, colori e spessori. 
Puoi lasciarci le tue informazioni di contatto in modo che l’ufficio commerciale possa contattarti per fissare un appuntamento e rispondere in modo dettagliato alla tua richiesta. 
Grazie per avere contattato BIOMECH CONSULTING, attendiamo la tua risposta. 

Buongiorno, mi hanno diagnosticato una fascite plantare e tra 20 giorni devo sostenere le prove di idoneità fisica per entrare in polizia. Vorrei sapere quale metodo mi consigliate o se esistono plantari che mi possano aiutare. Sono di Malaga. Un saluto 

Buonasera Ruben,  Se ti hanno diagnosticato la FASCITE PLANTARE, noi di Biomech Consulting comprendiamo che avevi un dolore alla pianta del piede nella zona interna del tallone o anche nella zona dell’arco plantare interno e che un professionista sanitario ti ha diagnosticato tale disturbo. Normalmente il dolore provocato dalla fascite plantare si manifesta nelle prime […]

Leggi di più

Buonasera Ruben, 

Se ti hanno diagnosticato la FASCITE PLANTARE, noi di Biomech Consulting comprendiamo che avevi un dolore alla pianta del piede nella zona interna del tallone o anche nella zona dell’arco plantare interno e che un professionista sanitario ti ha diagnosticato tale disturbo. Normalmente il dolore provocato dalla fascite plantare si manifesta nelle prime ore della mattina, appoggiando semplicemente il piede a terra. Man mano che il piede si riscalda (camminando), il dolore si riduce e quando si raffredda ricompare il dolore in modo intenso. 

Se queste sono le tue aree dolenti dovresti rivolgerti a una clinica podologica specializzata in questo disturbo per eseguire uno STUDIO BIOMECCANICO completo finalizzato a stabilire LA CAUSA della fascite plantare e sottoporti a un trattamento personalizzato al 100% su misura per curarla. Potresti doverti rivolgere anche ad altri professionisti per migliorare più rapidamente, ad esempio un fisioterapista, e seguire entrambi i trattamenti (plantari funzionali e fisioterapia) per migliorare il prima possibile. 

È importante fare una diagnosi differenziale tra la fascite plantare e un possibile sperone calcaneare. Queste due patologie possono essere presenti in modo indipendente in uno o in entrambi i piedi oppure essere associate. Il trattamento sarà diverso, pertanto è importante avere ben chiaro questo aspetto. 

Noi di Biomech Consulting possiamo aiutarti consigliandoti alcuni dei nostri clienti nell’area in cui risiedi, che utilizzano la nostra tecnologia e i nostri plantari, affinché tu possa riprenderti il prima possibile. 

Un saluto 

Ciao, buonasera.

Ho un paziente diabetico con piede cavo. Si è recato allo studio perché lamentava dolore ai piedi a fine giornata, dopo avere lavorato nei campi. Quando l’ho visitato presentava un segno di corda di chitarra molto accentuato.

Cercava soltanto plantari per riposo. 

(altro…)

Risposta  Buonasera, Nel caso di questo tipo di pazienti, la cui condizione è quella di essere diabetici, ma che a causa delle caratteristiche meccaniche del piede necessitano di un plantare funzionale con materiali di maggior forza meccanica (plastiche), ti consiglio di rendere la combinazione dei rivestimenti superiori, come dici bene anche tu, sia più blanda […]

Leggi di più

Risposta 

Buonasera,
Nel caso di questo tipo di pazienti, la cui condizione è quella di essere diabetici, ma che a causa delle caratteristiche meccaniche del piede necessitano di un plantare funzionale con materiali di maggior forza meccanica (plastiche), ti consiglio di rendere la combinazione dei rivestimenti superiori, come dici bene anche tu, sia più blanda e accomodante, per fare in modo che il “primo effetto” percepito sia di COMFORT. 

I materiali che puoi utilizzare sono 2 rivestimenti superiori come, ad esempio, un intermedio di poliuretano (poron) e uno superiore di plastazote. Devi fare attenzione che gli spessori non siano troppo alti per evitare di sfiorare o premere sulla zona anteriore della calzatura. 

Non dimenticare che esiste un altro materiale meccanizzato, ossia il POLIURETANO, per questo tipo di pazienti. Se non hai esigenze correttive potresti utilizzarlo anche rivestito con plastazote. Come sai è indicato per questo tipo di pazienti per via della sua bassa resistenza, il che conferisce all’intero plantare un maggiore assorbimento degli urti e quindi una migliore dispersione della pressione plantare. 

Spero che la mia risposta ti sia stata di aiuto. 

Ciao, buonasera, 
i miei pazienti sportivi mi chiedono spesso se possono lavare i loro plantari. 
Esiste un trattamento specifico per prendersi cura, lavare e prolungare la vita dei plantari? 

Buonasera,  In linea di principio, esiste un rivestimento tecnico chiamato SINOLTEX che aiuta a conferire maggiore durata ai plantari poiché ha la caratteristica principale di repellere il sudore, ed è per questo che il rivestimento superiore non risulterà danneggiato, bagnato, umido né maleodorante. Se anche con l’uso di questo rivestimento tecnico superiore il plantare è […]

Leggi di più

Buonasera, 

In linea di principio, esiste un rivestimento tecnico chiamato SINOLTEX che aiuta a conferire maggiore durata ai plantari poiché ha la caratteristica principale di repellere il sudore, ed è per questo che il rivestimento superiore non risulterà danneggiato, bagnato, umido né maleodorante. Se anche con l’uso di questo rivestimento tecnico superiore il plantare è sporco o emana cattivi odori, o se il rivestimento è in EVA e si verifica lo stesso questo inconveniente, consiglia ai tuoi pazienti di pulirlo con un panno umido aggiungendo qualche goccia di sapone, o di usare una salvietta lavante, e lasciarlo asciugare all’aria. Questa pulizia una volta alla settimana dovrebbe bastare.  

In ogni caso non utilizzare MAI la lavatrice o l’asciugatrice, né il calore diretto come, ad esempio, un asciugacapelli. 

Se il problema persiste nonostante questi accorgimenti, contatta il nostro ufficio tecnico. 

Mille grazie e speriamo di avere risolto il tuo dubbio. 

Buonasera, 
ho un dubbio su un trattamento. A chi devo chiedere? 

Buonasera, puoi inviare la tua richiesta qui e un esperto ti risponderà il prima possibile. Se sei già cliente, la cosa migliore è chiamarci direttamente per telefono o utilizzare la chat online della nostra area clienti. Grazie per avere contattato Biomech Consulting 

Leggi di più

Buonasera, 
puoi inviare la tua richiesta qui e un esperto ti risponderà il prima possibile. 
Se sei già cliente, la cosa migliore è chiamarci direttamente per telefono o utilizzare la chat online della nostra area clienti. 
Grazie per avere contattato Biomech Consulting